Max Cavallari, Il comico rivela: “Io depresso, ho visto la morte in faccia”

Advertisement

Ormai il mondo si è invertito. I comici non fanno più ridere almeno da Barbara D’Urso dove è stato invitato il comico del duo I Fichi d’India, Max Cavallari. A Domenica Live, Max ha raccontato la sua traumatica esperienza con il mondo della chirurgia plastica.

Nel marzo scorso, il comico dei Fichi d’India palesò la volontà di sottoporsi ad un intervento di aspirazione del grasso. Al tempo, era contento e non vedeva l’ora di buttarsi alle spalle quei cumuletti di grasso che gli facevano odiare tantissimo il suo corpo.

Cavallari si collegò con la Barbara pochi giorni dopo essersi sottoposto all’operazione. Ormai sono passati dei mesi dall’intervento e le cose non sono per niente andate come voleva. A dare voce alla sua delusione, è la moglie Manuela Russo, intervenuta nel salotto della D’Urso.

Manuela ha rivelato tutto il percorso devastante del marito, fatto di delusione, dolore e depressione. Le prime complicanze sarebbero insorte pochi giorni dopo l’intervento di chirurgia, presentandosi sotto forma di una febbre alta che avrebbe costretto il comico ad andare subito da un altro medico.

Advertisement

Ecco quello che racconta: “Max continuava ad avere la febbre alta, stava male. Il dottore che ci ha operato rispondeva che era un iter normale. A Max salì la febbre a 41. Ci recammo con la massima urgenza da un altro medico. Dovette inciderlo immediatamente per tirare fuori ciò che c’era all’interno. È stato terribile.”

Max Cavallari non ha parlato in trasmissione, ma ha registrato un video dove sconfortato mostra il risultato dei suoi interventi disastrosi: “Non è giusto che uno debba andare a curarsi la depressione dopo un intervento di chirurgia. Sono stato 50 giorni albergo e mia moglie doveva portarmi ciò di cui avevo bisogno perché non uscito. Ricordo che aspettavo che questo dottore che mi ha operato mi portasse di notte “l’acqua di Lourdes”. Erano delle punture che mi resuscitavano. Sulla pancia ho del sangue fermo e una cicatrice stortissima. Lo sogno tutte le notti. Volevo morire dal dolore. Per salvarmi mi hanno dovuto bucare con un ferro. Mi sono visto quasi morire. Oggi prendo la vita in un altro modo, ho visto la morte in faccia.”

Parole che hanno colpito tutti.

[font consultata: fanpage]